MISSION

Il rafting è una disciplina sportiva acquatica, di situazione continuamente variabile, che può essere praticata su acque calme di laghi e fiumi di bassa valle e pianura, o sulle acque più mosse e impetuose dei torrenti d’alta montagna. È un’esperienza adatta a tutti e che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita, in primo luogo per aggiungere nella lista dei ricordi un momento sicuramente memorabile che si vorrà raccontare, ed in secondo luogo perché arricchisce su più livelli, dalla percezione del paesaggio circostante alla consapevolezza delle proprie reazioni ed emozioni in situazioni e luoghi inusuali.

 

Cosa pensiamo quando intorno non c’è nulla che cerca di rapire la nostra attenzione se non la natura? È forse proprio la natura ciò che dovrebbe rapirla ogni giorno della nostra vita?

 

In natura, l’acqua è una risorsa essenziale per la vita ed è oggi un elemento a rischio.

Tramite il rafting tutti hanno la possibilità di immergersi nell’ambiente fluviale e conoscere le dinamiche naturali ad esso legate. Essere consapevoli dell’equilibrio che c’è tra uomo e acqua, viverlo appieno e sentirsi parte di esso è il primo passo per amare il fiume e salvaguardarlo.

 

La natura è fonte di divertimento ed istruzione, è la nostra migliore maestra e compagna.

La nostra compagnia è nata, a pochi chilometri dall’area metropolitana di Torino, per dare lo spazio e il modo di provare tutte quelle esperienze che la civiltà moderna, per com’è strutturata ed indirizzata, difficilmente ci permette di vivere.

 

Per questo proponiamo discese (dalle Valli di Lanzo alla Valle della Durance in Francia, dal Lago di Avigliana al Lago di Serre-Ponçon) adatte a tutti. Fiumi e laghi idonei alle famiglie con bambini (a partire dai 6 anni), percorsi di difficoltà intermedia (dai 12 ai 15 anni in su), fino a tratti molto difficili esclusivi per gli adulti.

Il nostro team inoltre è particolarmente attento ai ragazzi con disabilità fisica e psicomentale per i quali il rafting può essere di grande aiuto per la formazione di un fisico forte, per aumentare la consapevolezza di sé e rafforzare le relazioni di gruppo.

 

Come si pratica il rafting?

Con un gommone particolare, chiamato raft, mosso dalla corrente dell’acqua e dalla forza muscolare dell’equipaggio che viene fornito di pagaie, muta “long john” in neoprene, salvagente e caschetto. Necessario portare da casa un costume (slip o mutanda attillata per gli uomini) da mettere per igiene sotto la muta, delle scarpe da ginnastica da poter bagnare, una maglietta termica/pile, l’asciugamano ed il cambio asciutto.